Sguardi di confine. La fotografia come dialogo

9 Paolo Pellegrin con Roberto Koch

Sguardi di confine. La fotografia come dialogo

€ 3.00
Sabato 25 Maggio 2019 15.00
teatro Bolognini 5

«Una fotografia non è un’ideologia che stravolge le menti, è un seme: se sposta qualcosa lo fa piano, crescendo dentro chi la guarda.» Nelle parole di Paolo Pellegrin troviamo il senso del suo osservare il mondo, con un approccio da antropologo che raccoglie materiale sul campo per poi articolare una visione che è necessariamente sempre propria. Il suo sguardo si muove sul crinale che separa l’umanità dalla disumanità, tra spazi definiti da barriere non solo fisiche, ma soprattutto culturali. La sua fotografia è sempre evocazione emotiva di uno stato d’animo. Nel raccontare l’altro da sé si immerge nelle conflittualità umane, che a largo raggio generano tragedie di cui ci arriva un’eco ormai soffusa nella grande massa di immagini a cui siamo sottoposti quotidianamente. Paolo Pellegrin, dialogando con Roberto Koch, approfondirà il tema del confine e del conflitto, riflettendo sui muri che costruiamo, a partire da noi stessi.


Video

Paolo Pellegrin entra a far parte di Magnum Photos nel 2001, diventandone membro a pieno titolo nel 2005. Ha ricevuto molteplici riconoscimenti internazionali, tra cui: dieci World Press Photo Awards; numerosi Photographer of the Year; la Leica Medal of Excellence; l’Olivier Rebbot Award; l’Hansel-Mieth-Preis e il Robert Capa Gold Medal Award. Le sue foto sono state esposte in numerosi musei e gallerie in tutto il mondo, tra cui: Maison Européenne de La Photographie; San Francisco Museum of Modern Art; Triennale e PAC di Milano; Royal Museums of Fine Arts of Belgium; Corcoran Gallery of Art; MAXXI di Roma; Aperture Foundation Gallery; Foam Fotografiemuseum.

Paolo Pellegrin & i Dialoghi

Roberto Koch è editore, curatore, fotografo e organizzatore di eventi culturali intorno alla fotografia, nel cui campo agisce a livello internazionale da oltre 30 anni. Nel 1994 ha fondato la casa editrice Contrasto – che pubblica libri sia in italiano che in inglese. Il nome Contrasto è anche alla base della storia dell’agenzia, la più importante struttura di produzione fotografica italiana, che Koch ha fondato nel 1986. É fondatore e Presidente della Fondazione Forma per la Fotografia a Milano, il luogo principale dedicato alla fotografia in Italia, dove dal 2005 si propongono e svolgono le più importanti esposizioni e attività didattico-culturali in Italia intorno alla fotografia. Forma ha avviato nell’autunno 2013 un importante progetto di conservazione e valorizzazione degli archivi dei grandi maestri della fotografia Italiana. Ha fatto parte della giuria internazionale del World Press Photo nel 1996, 1997 e nel 1999. Nel 2003 fa parte della giuria del premio Henri Cartier-Bresson. Nel 2010 viene invitato a far parte della giuria del Sony International Awards of Photography.

Roberto Koch & i Dialoghi

Scarica la App dei Dialoghi

Home