la storia del festival

La nostra storia si può raccontare con i numeri:

Nelle prime undici edizioni abbiamo avuto 200.000 presenze, 300 ospiti, oltre 3.700 volontari, circa 30.000 studenti che hanno partecipato agli incontri preparatori; oltre 50.000 followers, un canale YouTube dedicato che ha avuto oltre 2 milioni e mezzo di  visualizzazioni;  350 registrazioni video e audio disponibili gratuitamente sul sito e sulle principali piattaforme; 18 libri della serie Dialoghi sull’uomo - UTET e 100.000 copie; 7 mostre fotografiche, 4 edizioni del Premio Internazionale Dialoghi sull'uomo.

Oppure con i temi delle prime dodici edizioni dei Dialoghi:

L’identità: noi e gli altri
Il corpo che siamo
Dono dunque siamo. Donare, scambiare, condividere per una società più equa.
L’oltre e l’altro. Il viaggio e l’incontro
Condividere il mondo. Per un’ecologia dei beni comuni
Le case dell’uomo. Abitare il mondo
L’umanità in gioco: società, culture e giochi
La cultura ci rende umani. Movimenti, diversità e scambi.
Rompere le regole: creatività e cambiamento 
Il mestiere di con-vivere: intrecciare vite, storie e destini 
I linguaggi creano il mondo: voci, suoni e segni per una nuova umanità

Altri orizzonti: camminare, conoscere, scoprire

La nostra storia la possono raccontare i nostri relatori

La potete raccontare voi

"Tutti assieme stiamo compiendo da dodici anni un percorso per meglio comprendere la realtà che ci circonda, spinti dall’interesse per gli altri e per le altre culture, nella consapevolezza di essere su una imbarcazione comune, in un viaggio antropologico attorno all’umanità." Giulia Cogoli, ideatrice e direttrice dei Dialoghi

Scarica la App dei Dialoghi

Home