I nonluoghi vent’anni dopo

14 Marc Augé

I nonluoghi vent’anni dopo

€ 3.00
Sabato 23 Maggio 2015 21.15
piazza del Duomo 3

I nonluoghi sono quegli spazi dell’anonimato sempre più numerosi e frequentati in tutto il mondo (supermercati, stazioni, aeroporti ecc.), codificati per la prima volta vent’anni fa, da Marc Augé, in maniera così geniale da essere entrati nel nostro linguaggio e nel modo di descrivere le nostre esistenze. Qual è la situazione dopo un ventennio, che ha fatto della globalizzazione la sua bandiera? Gli architetti oggi hanno due strade. Alcuni si occupano dell’urgenza di alloggi, della necessità di costruire o di ricostruire. Altri affrontano gli spazi dedicati alla comunicazione e al consumo, i nonluoghi, che compongono i paesaggi dominanti del nostro nuovo mondo, immaginati come uno spazio comune, dove né il tempo né la bellezza, sono assenti dalla loro storia. Oggi noi cerchiamo quotidianamente di creare nuovi luoghi e nuovi legami, ma il contesto, che è sempre più globale, si mostra attraverso i nonluoghi, cioè gli spazi della comunicazione. Traduzione Marina Astrologo.


Video

Audio

Download

Marc Augé, etnologo e antropologo, è stato directeur d’études e presidente dell’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Africanista di formazione, ha trascorso molto tempo in America Latina, e ha lavorato a Parigi e in altre zone della Francia osservando le molteplici realtà del mondo contemporaneo. È noto per aver coniato il concetto di nonluoghi. Autore di ricerche e pubblicazioni, fra i suoi libri: Nonluoghi (2009), Che fine ha fatto il futuro? (2009), Un etnologo nel metrò (2010), Ville e tenute (2011) per elèuthera; Genio del paganesimo (2008), Il bello della bicicletta (2009); Straniero a me stesso. Tutte le mie vite di etnologo (2011), Le nuove paure. Che cosa temiamo oggi? (2013) per Bollati Boringhieri; Il tempo senza età. La vecchiaia non esiste (2014), L’antropologo e il mondo globale (2014) per Raffaello Cortina; La forza delle immagini (con Umberto Eco e Didi-Huberman Georges, Franco Angeli, 2015).

Scarica la App dei Dialoghi

Home