Uguali, ma non troppo: identità e differenze di genere

8 Michela Marzano , Caterina Soffici

Uguali, ma non troppo: identità e differenze di genere

€ 3.00
Sabato 29 Maggio 2010 15.30
piazza dello Spirito Santo 1

Ogni essere umano è alla costante ricerca della propria identità: costumi, modelli, diritti, doveri, consumi, cultura e affetti contribuiscono a formare l’identità più di quanto si possa immaginare. E’ quindi possibile oggi affermare che esiste un’identità di genere? E quanti generi esistono? Oltre lo stereotipo delle tipologie classiche femminili e maschili, le due relatrici si interrogano sull’evoluzione del concetto stesso di identità femminile nell’Italia contemporanea, sui mutamenti avvenuti nei modelli tradizionali, la donna madre e/o la donna emancipata, in particolare sull’influenza che i modelli veicolati dalla pubblicità e dai mass media hanno sull’identità di genere: dalla femme fatale alla soubrette, dal velinismo politico, al transgender.


Video

Audio

Download

Michela Marzano, 1970, dopo aver studiato alla Scuola Normale Superiore di Pisa e aver conseguito un dottorato di ricerca in Filosofia, è Professeur de philosophie morale a l’Université Paris Descartes, ed è stata Directrice du Département de sciences sociales presso la stessa università. Editorialista di la Repubblica e autrice di numerosi libri tradotti in molte lingue, tra cui: Straniero nel corpo (Giuffrè, 2004); Estensione del dominio della manipolazione (Mondadori, 2009); Sii bella e stai zitta. Perché l’Italia di oggi offende le donne (Mondadori, 2010); La filosofia del corpo (Il Melangolo, 2010); Etica oggi. Fecondazione eterologa, “guerra giusta”, nuova morale sessuale e altre questioni contemporanee (Erickson, 2011); Volevo essere una farfalla (Mondadori, 2011); L’amore è tutto: è tutto ciò che so dell’amore (UTET, 2013, Premio Bancarella), Papà, mamma e gender (UTET, 2015); L’amore che mi resta (Einaudi, 2017).

 

Michela Marzano & i Dialoghi

Caterina Soffici, giornalista e scrittrice, vive tra Londra e un paese sulle Alpi della Val d’Aosta. Ha un marito, due figli e un cane. Ha collaborato a programmi televisivi e radiofonici; è editorialista de La Stampa, collabora con “Tuttolibri”, La Repubblica “Robinson” e altri giornali. Crede nel potere delle parole di cambiare il mondo e per questo tiene corsi di scrittura al Ministry of Stories, il laboratorio di East London per bambini e ragazzi di ambienti svantaggiati, dove si lavora sulla creatività, il racconto e la memoria. Per Feltrinelli ha pubblicato Ma le donne no (2010), Italia yes Italia no (2014) e i romanzi Nessuno può fermarmi (2017) e Quello che possiedi (Feltrinelli, 2021), ambientato a Firenze.

Scarica la App dei Dialoghi

Home