La cultura come destino

19 Edoardo Boncinelli

La cultura come destino

€ 3.00
Domenica 30 Maggio 2010 18.00
piazza del Duomo 1

La cultura intesa come conoscenza collettiva che si sviluppa e si rinnova continuamente è la vocazione e il destino dell’uomo. Probabilmente per ragioni biologiche, anche se il dettaglio di questa predestinazione ci sfugge. Tutti gli esseri viventi compiono gesti più o meno strettamente correlati alla sopravvivenza e alla riproduzione. In questo l’uomo non è diverso dagli altri, ma nelle strategie per la sopravvivenza include la consultazione e lo sfruttamento di una conoscenza collettiva che viene continuamente coltivata e accresciuta. Nell’uomo, più che in ogni altro animale superiore, si possono individuare due nascite, una biologica e una culturale. E’ la distanza fra i momenti di queste due nascite che ci colpisce particolarmente nella nostra specie. Si cercherà di darne una giustificazione se non una spiegazione.


Video

Audio

Download

Edoardo Boncinelli fisico e genetista, ha guidato per anni laboratori di biologia molecolare dello sviluppo e si è dedicato allo studio della genetica e della biologia molecolare degli animali superiori e dell’uomo. Insegna Fondamenti biologici della conoscenza presso la facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Collabora a Le Scienze e al Corriere della Sera. Tra le sue pubblicazioni: Le forme della vita (Einaudi, 2000); Io sono, tu sei (Mondadori, 2002); Prima lezione di biologia (Laterza, 2007); Come nascono le idee (Laterza, 2008); I nostri geni (Einaudi, 2008); L’etica della vita (2008, Rizzoli); Perché non possiamo non dirci darwinisti (Rizzoli, 2009); Lo scimmione intelligente. Dio, natura e libertà (con Giulio Giorello, Rizzoli, 2009); Mi ritorno in mente. Il corpo, le emozioni, la coscienza (Longanesi, 2010).

Edoardo Boncinelli & i Dialoghi

2010

Scarica la App dei Dialoghi

Home