Utilità e bellezza nel giardino mediterraneo

6 Giuseppe Barbera

Utilità e bellezza nel giardino mediterraneo

€ 3.00
Sabato 29 Maggio 2010 11.00
piazza del Duomo 1

Nel Mediterraneo, il mare dove s’incontrano tre continenti con le loro differenti nature e con le più antiche e complesse storie dell’uomo, la tipologia di giardino, che ne prende il nome, è il luogo in cui le eccellenze, della natura e cultura, hanno portato i paesaggi che sono stati chiamati “fruttiferi e dilettevoli” o “vaghi e fruttuosi” a mostrare la coincidenza di bellezza e utilità. Paesaggi nei quali piante, animali e forme della terra si sono confrontati con i bisogni e i desideri fisici e intellettuali degli uomini, in spazi ben definiti, sempre legati alla casa, al villaggio, alla città, divenendone parte essenziale. Paesaggi e giardini antichissimi, come la storia dell’uomo, oggi da difendere e promuovere, perché la diversità naturale e culturale possa continuare a incontrarsi e produrre utilità e bellezza, perché parte integrante dell’identità culturale mediterranea.


Video

Audio

Download

Giuseppe Barbera, è professore ordinario di Colture Arboree all’Università di Palermo. Si occupa di alberi, sistemi e paesaggi agrari e agroforestali del Mediterraneo. Ha pubblicato su riviste scientifiche nazionali e internazionali ed è autore di: L’orto di Pomona, (L’Epos, 2000); Ficodindia (con P. Inglese, L’Epos, 2001) menzione speciale al Premio Grinzane Cavour Giardini Hanbury 2002, premio che ha vinto nel 2007 con Tuttifrutti, Viaggio tra gli alberi mediterranei tra scienza e letteratura (Mondadori, 2007); Abbracciare gli alberi. Mille buone ragioni per piantarli e difenderli (Mondadori, 2009). E’ membro dell’Accademia dei Georgofili e della Accademia Italiana di Scienze Forestali. Per il FAI ha curato il recupero della Kolymbetra nella Valle dei Templi e il giardino Pantesco Donnafugata di Pantelleria.

Giuseppe Barbera & i Dialoghi

Scarica la App dei Dialoghi

Home