Di Cesare

Donatella Di Cesare è professore ordinario di Filosofia teoretica alla Sapienza Università di Roma. È tra le voci filosofiche più presenti nel dibattito pubblico sia accademico sia mediatico. Collabora con L’Espresso, il Corriere della Sera, il manifesto e con numerosi siti e riviste italiani e internazionali. Gli interrogativi etici e politici sulla violenza nell’età della globalizzazione l’hanno spinta a studiare il fenomeno della tortura e quello del terrore, volto oscuro della guerra civile globale, in: Tortura (Bollati Boringhieri, 2016); Terrore e modernità (Einaudi, 2017). Lo scontro epocale fra lo Stato e i migranti è il tema del libro Stranieri residenti. Una filosofia della migrazione (Bollati Boringhieri, 2017; Premio Pozzale per la saggistica 2018, Premio Sila per economia e società 2018). Gli ultimi suoi libri sono: Marrani. L’altro dell’altro (Einaudi, 2018); Sulla vocazione politica della filosofia (Bollati Boringhieri, 2018).

Donatella Di Cesare & i Dialoghi

Scarica la App dei Dialoghi

Home