Fantasmi e altri corpi virtuali

15 Maurizio Ferraris

Fantasmi e altri corpi virtuali

€ 3.00
Domenica 29 Maggio 2011 12:00
teatro Bolognini 5

Quando si è cominciato a parlarne, alla fine del secolo scorso, il virtuale sembrava qualcosa come un puro spirito, un mondo totalmente immateriale, proprio come immateriali apparivano, nell’immaginario dei tempi, i computer, tutt’altra cosa rispetto all’acciaio dell’età meccanica. Quello che si è manifestato però è stato uno spirito impuro, impregnato di materia, che ha molto più a che fare con il corpo di quanto non si sarebbe pensato all’inizio. Non un puro spirito ma, semmai, un fantasma, una mummia, che non può fare a meno del silicio e dell’elettricità. Insomma, lo spirito ha mostrato di aver bisogno di un corpo e soprattutto si è capito che il corpo non è solo un fardello inevitabile, una necessità dolorosa, o quantomeno noiosa e inerte, ma è una risorsa, è il supporto tecnico di cui il web non può fare a meno, come sanno bene tutti coloro che hanno fatto la fila per comprarsi il nuovo modello di iPad.


Audio

Maurizio Ferraris insegna Filosofia teoretica presso l’Università di Torino, dove dirige il LabOnt (Laboratorio di Ontologia). È editorialista di la Repubblica, direttore di Rivista di Estetica, condirettore di Critique e di Revue francophone d’estetique. Directeur d’études al Collège International de Philosophie, fellow dell’Italian Academy for Advanced Studies in America e della Alexander von Humboldt Stiftung Foundation, visiting professor all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Ha scritto più di quaranta libri tradotti in varie lingue, tra cui: Storia dell’ermeneutica (Bompiani, 1988); Estetica razionale (Raffaello Cortina, 1997); Dove sei? Ontologia del telefonino (Bompiani, 2005, Premio Filosofico Castiglioncello); Documentalità. Perché è necessario lasciar tracce (Laterza, 2009); Ricostruire la decostruzione. Cinque saggi a partire da Jaques Derrida (Bompiani, 2010); Filosofia per dame (2011), Anima e iPad (2011) per Guanda; Manifesto del nuovo realismo (Laterza, 2012).

Maurizio Ferraris & i Dialoghi

Home